Come vincere ogni gara in Formula 1 2019. Trucchi e consigli per raggiungere il primo gradino del podio.

Grazie ad un’intelligente scala di difficoltà degli avversari, chiunque in Formula 1 2019 è in grado di vincere una gara semplicemente abbassando il livello degli altri, ma si tratta di una tattica ben poco gratificante e, soprattutto, non attuabile nelle gare online.

Vediamo allora quali sono i migliori trucchi e consigli per vincere ogni gara in Formula 1 2019.

1- Chi ben comincia è già a metà dell’opera

Un requisito fondamentale per vincere una gara in Formula 1 è sapere come effettuare un’ottima partenza, e lo stesso ovviamente si applica anche al videogioco.

Partire semplicemente sfondando il pedale, infatti, è inutile e controproducente, in quanto le gomme posteriori “pattineranno” disperdendo la potenza.

Per realizzare una partenza efficace, occorre innanzitutto attivare il controllo trazione. Dopodichè, è bene iniziare ad accelerare in maniera progressiva, e, per ottenere una partenza “a razzo”, inserire la seconda marcia dopo circa un secondo e mezzo, per arrestare il pattinamento delle gomme.

2- Metti da parte l’orgoglio

I piloti di Formula 1 iniziano a correre con i kart all’età di 3 anni, e quando corrono hanno una sorta di controllo trazione attivato.

Pensare quindi che noi comuni mortali possiamo fare di meglio con un controller o un volante da dietro uno schermo è semplicemente un eccesso di autostima, ed è quindi più saggio attivare il controllo trazione, per evitare di trasformare la propria corsa in un continuo loop “testacoda-flashback-testacoda”, e per poter uscire dalle curve più velocemente.

3- La prima curva è la più importante

In ogni competizione su circuito, la prima curva è quella in cui le sorti della gara possono essere stravolte.

Non fa eccezione il mondo delle Formula 1, in cui la prima curva può portare all’acquisto di alcune posizioni, così come al ritiro.

In base al circuito, è bene sapere se sia meglio affrontare questo momento cruciale in maniera aggressiva o conservativa.

Nei circuiti che iniziano con una curva lenta, come Monza o Spa, è bene essere aggressivi dal primo metro, in quanto gli avversari tenderanno a formare ingorghi e si potranno quindi guadagnare diverse posizioni senza fatica.

Nei circuiti in cui la prima curva è stretta e abbastanza veloce, come Baku e Monaco, la soluzione migliore invece sta nel coprire l’interno e restare il più possibile cauti. Un eccesso di esuberanza porterebbe sicuramente ad un danno alla propria auto. Stesso discorso per il, terribile, primo tornante del circuito di Shangai, in cui esagerare con l’acceleratore prima della seconda curva porta necessariamente al disastro.

4- La foga è cattiva consigliera

In gara, può capitare di ritrovarsi di fronte ad una curva abbastanza lenta, in cui 2-3 monoposto di fronte a noi stanno procedendo piano e con una traiettora abbastanza esterna.

In queste situazioni, viene la tentazione di ritardare la frenata e sorpassare tutte e tre le vetture lanciandosi all’interno. Ebbene, è meglio lasciare che questa intenzione resti solamente un “film mentale” del tipo “chissà se facessi così cosa succederebbe”. La realtà è ben diversa dalle aspettative: lanciandosi in curva, si arriva necessariamente al contatto.

5- Non sempre serve frenare

In molte curve veloci, la traiettoria consigliata, e gli avversari stessi, tendono a segnalare dei punti di frenata.

Rilasciando il gas un po’ prima, invece, si potrà ricaricare l’ERS durante la frenata, ed inoltre mantenere una velocità in curva più elevata.

Questi sono i nostri primi 5 consigli per vincere in Formula 1 2019. Se avete suggerimenti, contattateci nei commenti.