Diffuse le prime immagini della futura sportiva di Maserati. Come sarà l’erede della GranTurismo?

Solitamente, uno spyshot viene caricato sul web da fotografi specializzati, che vendono i loro scatti raffiguranti prototipi di nuovi modelli a riviste dal budget importante. Si tratta di un lavoro difficile, che richiede giorni di premeditazione ed esperienza, e pertanto viene pagato profumatamente. Per questo motivo, per noi di Yuk4woo è difficile pubblicare foto in anteprima di modelli non ancora presentati, avendo un budget a 6 zeri, senza però alcuna cifra che li preceda.

Stavolta, però, la situazione è ben diversa. I primissimi spyshot della nuova supercar di Maserati, infatti, sono stati diffusi dallo stesso reparto stampa della Casa di Modena. Si tratta quindi di un’occasione unica nel suo genere per effettuare previsioni su come sarà un modello non ancora presentato; in questo caso, parliamo dell’erede della Maserati GranTurismo, che si chiamerà (inserire il nome casuale inventato di sana pianta da una qualunque rivista).

Il prototipo

Ecco una delle immagini di cui parlavamo sopra. Già da una prima occhiata, possiamo notare come sia lampante che il prototipo della nuova coupè Maserati si basi sull’Alfa Romeo 4C, appena uscita di produzione. Le proporzioni, il tetto ed i fanali anteriori non lasciano spazio ad alcun tipo di dubbio.

Il motivo di questa scelta è abbastanza chiaro: l’Alfa 4C non veniva prodotta negli stabilimenti di Alfa Romeo, bensì in quelli modenesi di Maserati. La monoscocca in fibra in carbonio della piccola bomba del Biscione è stata oggetto di grandi complimenti, quindi è una scelta strategicamente efficace quella di riutilizzarla come base per sviluppare una nuova auto sportiva.

Quasi certamente, però, il modello definitivo non assomiglierà così tanto alla 4C, essendo una vettura nata ancora nel 2013. Il sofisticato telaio in carbonio ed alluminio, realizzato tramite un innovativo brevetto Dallara derivato dal mondo della Formula 1, sarà probabilmente rivisto, senza che le proporzioni siano stravolte.

Una cosa di cui siamo certi, però, è il fatto che il motore non sarà più il 1.8 quattro cilindri da 240 CV della Giulietta Quadrifoglio Verde. Maserati ha infatti dichiarato che sulla nuova supercar sarà montato un motore 100% made in Maserati, quindi probabilmente un V6, con presumibilmente 300 cavalli di potenza massima, e certamente con un sound da far venire la pelle d’oca.

Potrebbe anche montare una power-unit ibrida, dato che Maserati sta costruendo la propria immagine futura come brand sensibile alla tematica dell’elettrificazione, ma speriamo vivamente che il gorgoglio tipico degli scarichi modenesi non sia soppiantato da un sibilo.

Fotogallery