Bastano 30.000 euro per comprarsi una Maserati moderna?

Maserati è l’equivalente italiano di Audi, BMW e Mercedes, poichè produce vetture lussuosissime, performanti e, purtroppo, anche molto costose. Pensate che la versione più economica dell’entry level Ghibli costa la bellezza di 76 mila euro, optional esclusi. Ma è possibile portarsene a casa una per la stessa cifra che si spenderebbe per comprare una Opel Insignia nuova?

Prima di iniziare a rispondere alla domanda, ti invito a dare un’occhiata anche a questo articolo: 5 cose che (forse) non sapevi su Maserati, dove troverai alcune interessanti curiosità sulla Casa del Tridente, sconosciute ai più.

Iniziamo

Per acquistare una Opel Insignia oggiggiorno servono 33-34 mila euro, una cifra considerevole per una berlina media, con rifiniture nella norma ed un’immagine abbastanza neutra. Allo stesso prezzo, però, è possibile acquistare una Maserati, e non una vecchia Coupé esausta e bisognosa di un costoso restauro, bensì una Ghibli con soli quattro anni sulle spalle, con un 3.0 V6 diesel da 250 o 275 CV, interni regali ed una presenza su strada nemmeno paragonabile a quella di una berlina Opel.

Una Ghibli di fine 2014 diesel, in buone condizioni e con circa 120 mila chilometri sulle spalle, si può trovare a meno di 33.500 euro, meno della metà del prezzo di listino da nuova, senza far troppa fatica: basta aprire una qualunque piattaforma per l’acquisto di auto usate, come Autoscout24 per accorgersene. Troppo bello per essere vero?

In realtà no: la svalutazione sta al mercato delle berline di lusso come una M3 E46 sta ad un guard-rail del Nurburgring. La tendenza attuale, difatti, è quella di desiderare i SUV appena usciti, e spesso di portarsele a casa con un leasing di 2-3 anni. Da ciò si evince quindi perchè sia possibile trovare delle Ghibli ad un prezzo così basso: non sono dei SUV, e non sono più “fresche di fabbrica”.

Il prezzo d’acquisto, però, sappiamo non essere l’unica spesa necessaria per diventare fieri possessori di una Maserati. A ciò si aggiungono tasse di possesso, benzina, manutenzione, tagliandi, passaggio di proprietà, pneumatici, ed altri costi, ovviamente inferiori al prezzo della vettura, ma che non possono essere trascurati. Facciamo allora una stima di quanto potrebbe costare mantenere una Ghibli V6.

  • Passaggio di proprietà: 936, 20 euro
  • Bollo: 790,38 euro annui. Un esemplare del 2014 lo paga fino al 2024, quindi se acquistato nel 2020, servono 3.915 euro.
  • Superbollo: 340 euro annui.
  • Manutenzione: circa 50 euro all’ora di manodopera.
  • Tagliando: circa 1500 euro.
  • Carburante: il consumo medio della Ghibli è di 6 litri per 100 chilometri. Per percorrere 100.000 chilometri in 5 anni, serviranno quindi 6.000 litri di gasolio, che al cambio attuale corrispondono a 8.826 euro.
  • RC Auto: 1.084 euro.

Con questa lista di costi, si capisce bene perchè chi ha 30 mila euro da spendere per una vettura non finisce praticamente mai per l’acquistare una Maserati. I costi di mantenimento sono elevati, le tasse sono molte, ed anche il consumo di carburante è considerevole. Per 5 anni di utilizzo, con 100.000 chilometri di percorrenza, servono la bellezza di 55.877 euro, e rivendendola dopo 5 anni ad un prezzo vicino ai 20 mila euro, si perdono la bellezza di 35 mila euro. Ne vale la pena? A voi l’ardua sentenza.

Se siete interessati ad altre vetture di lusso a prezzi abbordabili, date un’occhiata a Le 10 migliori auto di lusso acquistabili al prezzo di una Renault Kadjar. Se invece siete curiosi di scoprire quali siano le 10 supercar più economiche acquistabili, leggetevi Le 10 supercar più convenienti del momento.

 

 

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!