Quali sono i 5 migliori circuiti per correre in Forza Motorsport 7?

In Forza Motorsport 7 sono presenti ben 32 tracciati, tutti riprodotti nei minimi dettagli. Ma tra questi, quali sono quelli in cui vale realmente la pena di correre? Scopriamolo assieme!

Autodromo del Mugello

Will Pittenger

Il circuito del Mugello è uno dei circuiti più belli del mondo, e nonostante si tratti di un circuito noto principalmente per le corse motociclistiche, ha ricevuto grandi apprezzamenti anche da parte della maggioranza dei piloti di Formula 1, che proprio sul Mugello hanno corso l’unica sessione di prove collettive dell’anno 2012. Mark Webber successivamente dichiarò che “In termini di soddisfazione, 10 giri sull’asciutto al Mugello valgono quanto 1000 ad Abu Dhabi”.

E come contraddirlo? Il Mugello è caratterizzato da curve uniche al mondo, che garantiscono il massimo del divertimento se affrontate con vetture dallo sterzo “sincero”, e da saliscendi che rendono il tutto simile ad un giro sulle montagne russe. Uno dei punti di forza del Mugello è la prima curva, ossia un tornante in salita da affrontare in un modo che su qualunque altro circuito causerebbe un’uscita di pista. Seguono poi due “S”, una più lenta e tecnica ed una più veloce e scorrevole, che portano ad una S più grande in discesa, impegnativa ma che regala grandissime soddisfazioni. Segue poi un ampissimo tornante, in cui le traiettorie sono fondamentali, che porta ad affrontare una nuova “S”, molto tecnica. Si conclude poi il tutto con le due “arrabbiate”, due tornanti abbastanza ampi, progettati principalmente per il motociclismo, e che risultano davvero molto intriganti per le automobili.

Il Mugello va affrontato con vetture dallo sterzo non ovattato, come la Lotus Exige S, la Ferrari F50 e la Dodge Viper ACR (provare per credere), mentre le vetture meno pensate per la pista si ritrovano in difficoltà, come la Lamborghini Huracàn. Con una vettura GT dalle sospensioni morbide, come la Maserati GranTurismo o la Aston Martin DB11, non sarà facile restare in traiettoria, ma sarà divertentissimo esibirsi in lunghe derapate.

Circuito di Suzuka

Will Pittenger

Il circuito di Suzuka è uno dei circuiti più interessanti del Mondiale di Formula 1, essendo caratterizzato innanzitutto da una forma ad “8”, e da una curva particolare, la 130R, che le monoposto percorrono a velocità incredibili. Molto caratteristica è inoltre la prima serie di curve, che i telecronisti amano chiamare “snake”: 4 serie di curve da affrontare quasi a tavoletta, generando un grande effetto wow. Seguono poi una veloce curva a destra, quasi una 130R in miniatura, ed una “gemella” decisamente più lenta, che porta verso l’unico punto non molto accattivante del circuito, costituito da un lento e stretto tornante. Ma superato quello, si arriva nella parte più veloce del circuito, in cui si può finalmente sfondare l’acceleratore affrontando prima una U decisamente ampia, e poi un rettilineo che porta alla famosissima 130R. Per evitare incidenti gravi, è stata posta una chicane dopo la suddetta curva, e quindi i due rettilinei non sono più raccordati, ma il tracciato risulta ugualmente velocissimo.

Le migliori auto per percorrerlo sono vetture ad alte prestazioni e con una grande reattività. Da provare assolutamente la F40 competizione, la F50, la Enzo, la LaFerrari e la McLaren 650S.

Nurburgring

Pitlane02

Il Nurburgring è il circuito più lungo del gioco, con i suoi 28 chilometri circa, e risulta quindi essere uno dei più impegnativi, non solo per l’assenza quasi totale di vie di fuga, bensì anche a causa del grande numero di curve, che richiedono molte ore di allenamento per essere memorizzate. Celeberrima è la curva del Karussell, caratterizzata da un fondo di due materiali differenti e da un’inclinazione parabolica, ma correndovi scoprirete tante altre piccole curve che meritano di essere affrontate decine e decine di volte. Anche il tracciato GP è spettacolare e velocissimo, per questo è consigliabile scegliere sempre l’opzione Nordsheilfe+GP. Una cosa da provare assolutamente è l’affrontare le curve veloci che seguono il rettilineo sfruttando semplicemente l’abbrivio della vettura, per poi frenare bruscamente solo all’ultima curva stretta. Non fatelo nella vita reale però…

Le migliori auto per affrontarlo sono le migliori auto da guidare in Forza Motorsport 7 (vedi articolo per saperne di più). La Lancia Corse Beta Montecarlo, la F50, la Enzo, la Corvette ZR1, la Lotus Elise 111S sono tutte vetture che vi terranno incollati allo schermo per 10 minuti di adrenalina.

Road America

Will Pittenberg

Il Road America è uno di quei circuiti che si scoprono solamente giocando nella carriera, perchè ad un primo sguardo non sembrerebbe un gran circuito. In realtà, è un capolavoro, fatto di rettilinei velocissimi alternati a curve uniche al mondo. La velocità di percorrenza è molto elevata, ma non si tratta di un banale ovale con qualche curvetta, come Monza o Indianapolis, bensì di un vero e proprio circuito sofisticato, caratterizzato da diversi saliscendi che possono ribaltare l’esito di una gara ogni volta che vengono affrontati.

Le auto migliori per corrervi sono, come sempre, le vetture che alla velocità aggiungono la “fame” di curve, come la F40 Competizione, la Porsche Carrera GT, la Dodge Viper ACR e la Corvette ZR1.

Laguna Seca

Alexander Jones

Il circuito di Laguna Seca presenta un tracciato molto particolare, poichè inizia come un circuito “normale”, con un tornante abbastanza lento e tre curve veloci in cui bisogna pregare di restare sul cordolo, ma quando inizia a salire, si capisce che non è un circuito come gli altri. Dopo una bella salita, difatti, si trova la discesa più ripida del gioco, e probabilmente di tutti i circuiti del mondo: il famigerato “cavatappi”. Iconico ed unico come la Eau Rouge, la 130R, la Ascari ed il Karussell, rappresenta al tempo stesso un grosso ostacolo, che però se superato correttamente, regala grandissime soddisfazioni. Segue poi una “S” allungata, velocissima e molto soddisfacente, a cui vengono però tarpate le ali da un tornante un po’ troppo stretto, che costringe ad affrontare traiettorie “creative”. Curiosamente, su Real Racing 3 è presente Laguna Seca, ma in versione decisamente storpiata. Xbox:1-Mobile:0.

Le migliori auto per affrontarlo sono vetture agili, non necessariamente velocissime ma con una buona dose di grinta. Ovviamente, quindi, casca a pennello la Lotus Elise, ma anche la Renault Clio V6 e la Ferrari F50 stampano grossi sorrisi.

 

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!