Presentata la nuova ATS RR Turbo al BOIR. Scopriamola assieme.

Ne avevamo parlato già qualche mese fa, ma ora quello che era un prototipo è divenuto realtà.

Parliamo della ATS Corsa RR Turbo, vettura da competizione disegnata dal Centro Stile ATS e sviluppata dal neonato reparto Corse della Casa.

La presentazione è avvenuta al Best Of Italy Race, a Cortemaggiore, dove ha saputo rubare la scena ad un trenino di Lamborghini ed anche alle Pagani presenti al raduno, complici la vistosissima livrea bicolore rossa e blu ed un’ala posteriore gigantesca che non guasta mai.

La ATS Corse RR Turbo è nata per correre, che si tratti di campionati FIA o ACI Sport, e probabilmente fará una corsa anche alla prossima Pikes Peak. Porterá in alto il tricolore che sfoggia sul cofano.

Sotto il cofano romberá un 2.0 da 600 CV e 530 Nm di derivazione Honda, con linea rossa a 8500 giri/minuto, che dovrá spingere un corpo vettura il quale, grazie all’impiego di materiali leggeri come alluminio, carbonio e cromo-mobdileno, pesa solamente 780 kg.

Altre caratteristiche interessanti dichiarate dal costruttore sono le sospensioni, i cui montanti sono in ergal ricavato dal pieno, i freni, con dischi da 355mm all’anteriore e 305 al posteriore rimpiazzabili opzionalmente con un impianto in carboceramici Sicom Racing.

In sintesi, il Dragone della ATS è risorto dalle proprie ceneri, con l’arrivo della GT, supercar da strada, ed ora ha ricominciato a sputare fuoco con questa vettura da competizione che si fa notare per stile e componenti, e soprattutto grazie al rapporto peso-potenza di 1,30 kg/cv, migliore di quello della Bugatti Veyron.

Immagini: ATS Corse e Best Of Italy Race.

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!