Quali sono le 5 auto diesel più performanti?

Il diesel è il carburante per le lunghe percorrenze. Produce meno CO2, consuma di meno, è più efficiente e costa di meno, ma non è fatto per le alte prestazioni. Esistono però delle eccezioni, eccome, e in questa lista annoveriamo le 5 più performanti tra tutte.

Audi A6 Allroad 3.0 TDI

Audi media

La Audi A6 Allroad attualmente a listino è ancora basata sul modello del 2014, e sono attualmente in corso i test per ultimare la nuova versione. Ciò significa che seppur sia presente sul mercato da poco meno di un lustro, è già una vettura di una generazione fa, ed i motori equipaggiabili lo dimostrano. Il 3.0 TDI da 320 cavalli sarà con ogni probabilità estinto, poichè produce 172 grammi di CO2 al chilometro, e subisce quindi un rincaro di 1.100 euro. La versione Business costerebbe quindi 73.000 euro, e la Business Plus 75.620, prezzi davvero molto elevati per un’auto “datata”. Pare dunque lampante che la stragrande maggioranza delle A6 Allroad che verranno vendute fino all’uscita del modello nuovo saranno km 0.

BMW M550d

La BMW M550d è la vettura diesel più potente acquistabile in Italia al giorno d’oggi, e probabilmente resterà così. Il suo 3.0 produce ben 400 cavalli, che la lanciano a 100 chilometri orari in soli 4.4 secondi. Il dato più impressionante, però, è rappresentato dalla coppia: 760 Nm già sfruttabili a 2.000 giri. BMW, però, tutta questa potenza non la regala, anzi: con un prezzo di 93.050 euro per la berlina e di 95.600 per la station wagon, ve la farà pagare 48 euro al chilogrammo. Potrebbe tranquillamente essere d’oro quindi. Aggiungeteci pure l’ecotassa (1.100 per la berlina e 1.600 per la touring) , e capirete perchè quest’auto in Italia è una mosca bianca.

Jaguar XF 3.0 TDV6

La splendida Jaguar XF è la trasposizione in chiave inglese della BMW Serie 5, con un design più personale ed una vera anima. Sotto il cofano si può scegliere di infilare un 2.0 diesel, per avere da 163 a 240 cavalli, delle cifre considerevoli. Per chi non si accontenta, però, si può montare anche un bel 3.0, per raggiungere i 100 orari in 6.4 secondi e sfruttare 700 Nm di coppia a soli 1500 giri risparmiando sul carburante. Jaguar, alla stregua delle rivali, la sua auto non ve la regala di certo: vuole 66.445 euro per la Prestige, la “base” che accontenterebbe la maggior parte di noi, ma si può arrivare a ben 75.310 euro se desiderate la sportiveggiante “Sport” (gioco di parole dantesco), e 77.470 euro per la Sport SW. A questi prezzi, però, non dovete dimenticare che bisogna aggiungerci l’ecotassa, ma 1.100 euro su un’auto del genere si possono anche investire, no?

Maserati Quattroporte 3.0 V6 Gransport

La splendida e italianissima Maserati Quattroporte non cela le proprie prestazioni dietro una carrozzeria discreta, ma le esalta e le valorizza, pur essendo un’astronave da 5 metri e 27 e due tonnellate, cifre più da camper che da automobile… Può montare un 3.0 V6 da 430 cavalli nelle costosissime motorizzazioni a benzina, o un più parco V6 diesel da 250 o 275 cavalli, che garantisce performance di altissimo livello e soprattutto la capacità di sorpassare in autostrada grazie alla grandiosa ripresa. Le Quattroporte in quanto yacht su ruote costano una fortuna, e difatti per una diesel 3.0 da 275 cavalli vi servono 104.891 euro per la base e ben 116.725 per una Granlusso o Gransport, a cui aggiungere la nostra cara ecotassa, qui da 1.600 euro (per due grammi di CO2 in più diventavano 2.000).

Mercedes-Benz CLS 400d

La nuovissima CLS presenta uno stile che impiegherà un attimo a farsi piacere, soprattutto per quanto riguarda il retrotreno, ma risulta comunque piacevole a vedersi, e ovviamente anche a guidarsi. Il ventaglio delle motorizzazioni è ampio, ma parte da una base già molto elevata: 245 cavalli, quelli della 300d, la più economica delle CLS, fino ad arrivare ai 435 cavalli della CLS 53 AMG, ma chi la comprerà mai? La versione che interessa a noi è la CLS 400d, che produce 340 purosangue tedeschi, in grado di pareggiare i 700 Nm della M550d, cifre di tutto rispetto, sfruttabili nel quotidiano quando occorrono accelerazione e ripresa, che per una Mercedes sono tutto. Come si sorpassano le altre auto altrimenti? La CLS è però diventata ancora più costosa delle precedenti, e difatti la 400d parte dalla proibitiva cifra di 88.720 euro, fino ad arrivare a 100.380 euro. Follia pura, dato che con quella stessa cifra si possono comprare una Jaguar F-Type R o una Ferrari 599! Eppure, se le vendono, c’è chi le compra…

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!