Quali sono le migliori auto da bagnato in Top Drives?

In Top Drives spesso e volenteri ci si ritrova a correre sul bagnato, e spesso si sottovaluta l’effetto che l’acqua ha sulla nostra vettura. Va invece tenuto conto del fatto che su bagnato automobili decisamente più scarse delle nostre possono avere la meglio. Per evitare che ciò avvenga, è bene occupare almeno 5 slot del nostro garage con vetture da bagnato. Ma quali? Scopriamolo assieme in questa guida.

Chevrolet Chevelle SS: Una potente Muscle Car che si lascia alle spalle le proprie rivali quando sul quarto di miglio cadono gocce di pioggia. 6.3 secondi per passare da 0 a 60 sono un ottimo tempo, ma la velocità massima lo è un po’ meno. Sul mezzo miglio la recuperano tutte, ma per soli 11 RQ è fin troppo forte.

Ford Mondeo 2017. Si tratta di una vettura che potenziata 323 può raggiungere uno 0-60 di 6.6 secondi ed una tenuta di 89, dati considerevoli, specie per un auto con pneumatici standard. Sulle strade cittadine o tortuose bagnate ha ben poche rivali, e uccide mostri sacri della velocità.Per 14 RQ ne val la pena.

Chrysler Crossfire Roadster: Si tratta di una vettura assai performante per la propria categoria, capace di prestazioni notevoli. Già di serie vanta uno 0-60 di 7.1 secondi, assai buono per un’auto con gomme da strada. Si tratta quindi di una soluzione economica (D14) per trionfare sul circuito veloce bagnato, dove sarà ben difficile trovarle una rivale di simile livello.

BMW Z3: Una piccola roadster gialla in grado di dar filo da torcere a molte vetture sul circuito go-kart bagnato. Con una tenuta di base di 70 punti, è tra le più agili della sua categoria, ed essendo particolarmente leggera lascia riesce a sguazzare bene tra le pozzanghere. 14 RQ non sono poi molti, ma li vale tutti.

Subaru Alcyclone SVX: Non possiamo parlare di auto da pioggia senza citare la SVX. Ammettetelo, vi ha stracciato diverse volte, sia sul bagnato che sull’asciutto. Vanta una velocità massima di serie elevatissima (154) e una buona manovrabilità. Gli pneumatici da corsa sono un po’ bastoni tra le ruote, ma la trazione integrale fa gli straordinari pur di farvi bruciare gli avversari.

Porsche 924 Turbo: Detta anche “Porsche non sono una carriola”, poichè esteticamente sembra una vecchia sportiva dalle linee superate, ma in realtà è molto buona. Su bagnato si fa notare per le statistiche (140, 7.3, 76), che sono davvero interessanti, e riesce a spadroneggiare un po’ ovunque. Va potenziata 323.

Subaru Legacy: La trazione integrale Subaru spopola in Top Drives, ma il boxer che vi serve sul bagnato è uno solo: quello della Legacy del 2016. Abbinata a pneumatici da strada, la trazione integrale la rende una ammazza-giganti sulla strada tortuosa.

Ford Galaxy: Il motto “una monovolume vi salverà” può sembrare eccessivamente provocatorio e mirato solo a catturare l’attenzione, ma è proprio vero. La Galaxy, forte di una presenza su strada massiccia e di quattro ruote motrici, si fa strada tra le pozzanghere ad un ritmo sorprendentemente sostenuto. Magari pesa un po’ troppo per lo slalom, ecco, però mettetela nelle strade cittadine e volerà.

Chrysler 200: Tutto ciò di cui avete bisogno su un circuito veloce bagnato è una Chrysler 200. Può raggiungere 60 miglia orarie in soli 5.7 secondi, che per una vettura da bagnato è POCHISSIMO. La tenuta è discreta, con 70 punti, ma potenziandola 323 avrete un’arma a doppio taglio in grado di stracciare ed umilare fior di avversari. Ed è pure una “american dream”. Chrysler offre inoltre la 300 e la Crossfire Coupè come altre eccellenti vetture da bagnato, la prima adatta alle strade cittadine, la seconda ai circuiti agili. Non sottovalutate il marchio Chrysler.

Maybach 62 Landaulet: Ammettetelo, la odiate da quando nella sfida Germania 4 ha polverizzato la vostra auto più scattante. Quest’auto è un’autentico DRAGSTER, ha un’accelerazione intermedia assurda, vola, e nel caso la trovaste tenetela per il rettilineo bagnato. Vi stupirà.

Mercedes C 350e: Una berlina ibrida potrebbe non essere esattamente il vostro maggior oggetto di desiderio, ma vi assicuro che è squisitamente potente e maneggevole. Per i 22 RQ che richiede fa tutto quello che deve, e lo fa assai bene. Mettetela alla prova in un qualunque terreno: sarà felice di vincere e stravincere mantenendo inalterato quel simpatico sorriso sul frontale.

Mazda Cosmo: E il premio per l’auto dall’estetica più noiosa va… alla Mazda Cosmo! Non lasciatevi però ingannare dalla foto: è sorprendente. Va da 0 a 60 in soli 5.7 secondi, e parte da una tenuta di 80 punti, eccezionale per soli 20 RQ. Pesa soli 1600 chilogrammi, ma ha potenza sufficiente per muoverli tutti.

Infiniti G37: Infiniti è uno dei marchi apparentemente più inutili del gioco, ma in realtà niente è inutile in Top Drives. 5.6 secondi per raggiungere 60 miglia orarie sono pochi, 80 punti di tenuta anche, peccato solo per il peso. Per 21 RQ si comporta comunque molto bene.

Mercedes C 350 4 Matic: La regina del bagnato è qui, inchinatevi. Dopo l’evento Mercedes dell’anno scorso in cui ha guadagnato un’enorme popolarità, è caduta in malora perchè è passata alla classe A. Mantenerla costa, ma la trazione integrale fa dimenticare ogni onere. Da avere se volete vincere gli eventi più di nicchia.

Mercedes CLS 400: L’auto che vi viene regalata al completamento della carriera di Germania, se non la vendete per comprare due ceramici (NONONONONONONONONONONONONONONO) o la fondete nella McLaren (NONONONONONONONONONONONO), è nell’olimpo delle cosiddette “wet cars”. Le statistiche sono da supercar, lo stile è da opera d’arte.

Queste sono le auto da bagnato che vi consigliamo di tenere. Evitate ovviamente di mettere auto con pneumatici OFF-ROAD o SLICK sul bagnato, ve ne pentireste, e diffidate della maggioranza delle 4WD-PER. Avete auto da consigliarci o contestarci? Scrivete nei commenti!

L’immagine di copertina è stata scattata da Adrian Benko.

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!