Spot

In questa pagina raccogliamo le varie automobili spottate dal nostro staff. C’è forse qualcosa di meglio di una carrellata di fotografie di auto esotiche?

Saremmo lieti di includere in questa pagina anche gli spot dei nostri lettori, quindi, se avete beccato una supercar, mandateci le foto a yuk4woo@gmail.com.

Iniziamo con una signora auto, una Bugatti EB110, figlia dell’avventura italiana del marchio sotto le redini dell’imprenditore Romano Artioli. La Bugatti in questione è di colore “Grigio chiaro metallizzato” stando agli archivi ufficiali, ed è interessante notare come un’auto possa essere così stupefacente da acchiappare ogni sguardo nonostante la livrea ben poco appariscente. La targa, poi, è un tocco di classe.

Alfa Romeo 4C Spider

La Alfa Romeo 4C spider è la quintessenza di ciò che vorremmo tutti da Alfa Romeo. Leggera, agile, rossa e bellissima. Non è l’erede della Duetto, ma una vera e propria sportiva, una Lotus che suona il mandolino, non una 124 con un bel sound.

Lamborghini Huracàn Avio

La Avio è una versione speciale della Huracàn dedicata all’Aeronautica Militare di cui sono stati prodotti solamente 250 esemplari, caratterizzati da due strisce che percorrono la vettura abbinate con specchietti, spoiler anteriore e minigonne e interni altamente personalizzati. L’esemplare in questione è “Grigio Falco”, il colore standard di quest’auto, ma ne esistono anche di azzurre e di verdi. L’auto viaggiava assieme ad una Porsche Macan ed ad una 911 Turbo 4s, e potete già immaginare quale sia stata l’unica auto delle tre ad essere fotografata da tutti i passanti…

McLaren 570S

La 570S è la nuova sportiva di casa Mclaren, ed ha tutte le carte in regola per essere una vera supercar. Rumorosa, appariscente, veloce, elegante, non ci si stancherebbe mai di guardarla, e ancor meno di guidarla. Questo esemplare è wrappato con una pellicola grigio scuro opaca, e sfoggia una striscia che percorre il cofano, e sebbene spesso lavori del genere rovinano l’auto, in questo caso pare ancora più aggressiva. Ottimo gusto.

Ferrari 612 Scaglietti

Molti ritengono che la 612 Scaglietti sia una delle Ferrari più brutte in circolazione, ma in realtà dal vivo fa la sua bella figura. Vista da lontano è ben strana, sembra una coupè Peugeot, ma avvicinandocisi si percepisce subito l’alone di sacralità che solo le vetture del Cavallino sanno creare. Nel suo blu sa essere comunque discreta, senza però risultare mai banale. E non sembra vecchia!

Fornasari RR600

La Fornasari RR600 è un rarissimo SUV prodotto dall’atelier vicentino Fornasari dotato di un V8 Chevrolet che la lancia a 100 chilometri orari in meno di 4 secondi. Ne parliamo in questo articolo, nel quale cerchiamo anche di capire quante ne siano effettivamente state vendute, essendo un vettura tanto originale quanto misteriosa.

Lamborghini Gallardo SE

La Gallardo SE è una versione speciale presentata nel 2005 della normale Gallardo, prodotta in soli 250 esemplari. Si distingue grazie alla verniciatura bicolore, l’assetto ribassato, rapporti più corti e una velocità massima di ben 315 chilometri orari.

Ferrari 458 Italia

La Ferrari 458 Italia è considerata da molti una delle Ferrari più belle di sempre, e ci accodiamo a questi molti. L’aspetto è infatti angelico, elegante ma allo stesso tempo energico, ed attira attorno a sè un gran numero di curiosi. Il rosso di questo esemplare, poi, la rende ancora più incredibile.

Il V8 a vista è superbo

Lamborghini Huracàn LP-610-4 Spyder

Di solito siamo abituati a vedere bodykit applicati a vecchie Seat Ibiza o Peugeot 206, per cui vederlo su una Huracàn nuova fa un certo effetto. Non è esattamente il massimo dell’eleganza, ma attira gli sguardi da molto più lontano rispetto ad una normale Huracàn. L’alettone posteriore simil-Performante potrebbe sembrare posticcio, ma non ci sta male, così come sono splendidi i profili delle prese d’aria rivestiti d’arancione e riportanti il nome del proprietario.

Alpina D5 Biturbo

La Alpina D5 Biturbo monta il 3.0 turbodiesel più potente del mondo, capace di ben 350 cavalli, il che ne fa una delle vetture sportive più parche di consumi. Nonostante tutta questa cavalleria, è infatti in grado di consumare 6.2 litri per 100 chilometri. Davvero il diesel è da superare?

Ferrari F12 Berlinetta

A volte lo spot giusto è dato dal posto giusto. Lo abbiamo imparato passando di fronte a questo hotel, dove una fila di Ferrari stava entrando nel parcheggio. Sto ancora rimpiangendo di non essere sceso dalla macchina per fotografare tutto il trenino, mentre mi sono dovuto limitare alla F12 Berlinetta in coda, che è comunque un belvedere. Prima di lei scendevano una Testarossa (che gli occhi di falco possono vedere scrutando bene la foto davanti alla F12), una 599 GTO ed un’altra F12. Torneremo.

BMW i8

Ancor più parca rispetto alla D5 è la BMW i8, esuberante ibrido tra piacere di guida ed ecologia. Sembra proprio uscita dalla macchina del tempo, con quelle linee totalmente al di fuori delle attuali correnti, ma che dettano il futuro del design. Sperando non detti anche quello della meccanica, dato che monta un misero tricilindrico.

Lamborghini Huracàn LP-580-2

Le entry level in genere non sono mai questo granchè. Basti pensare alla A1, alla Ka, alla Karl (che per ironia della sorte è proprio lì dietro), tutte vetture che danno ben poco. La LP-580-2 è la entry level di Lamborghini, ma non ha i paraurti in plastica o le borchie. Si tratta infatti della Huracàn improntata al piacere della guida, essendo dotata della sola trazione posteriore, e parte da 180.000 euro.

Lamborghini Gallardo LP-560-4

La Lamborghini Gallardo è stata la rombante antenata della moderna Huracàn, ed ha saputo risollevare le sorti del marchio Lamborghini, dato oramai per spacciato prima che arrivasse. La Gallardo ritratta appartiene alla penultima generazione, quella più bella in assoluto secondo il nostro parere, e sembra appena uscita di fabbrica anche se in realtà non lo è. Un po’ è merito della targa monegasca, che non segue ovviamente il corso delle italiane, e un po’ lo è della colorazione bianca che si sposa egregiamente con il nero dei cerchioni.

Mercedes-AMG GT R

Da una visita in Germania per vedere il museo della BMW, abbiamo capito una cosa fondamentale dei tedeschi: quella che per noi è la Panda, per loro è la Golf. Di conseguenza, ciò che per noi è la Golf, per loro è la Serie 5, e ciò che per noi è la 911, per loro sono le Aston Martin e le AMG GT. E questo splendido esemplare di AMG GT si fregia inoltre di una R che si traduce in 585 cavalli e uno 0-100 di 3.6 secondi.

Maserati Quattroporte

La Maserati Quattroporte è come la 911: è spettacolare al punto da essere frequente vederne una, e di conseguenza non si tratta di grandi avvistamenti. Abbiamo però scelto di mettere questa immagine per un altro motivo, che probabilmente avrete già capito. Guardate quella brutta ammaccatura, fa male al cuore.

Aston Martin V8 Vantage Roadster

Il ragionamento fatto qui sopra è dimostrato anche da questa splendida V8 Vantage, che giaceva tranquillamente nel parcheggio di un McDonalds. A dire la verità, ci siamo imbattuti anche in alcune Vanquish e una DB9, ma tutte troppo veloci per essere messe a fuoco. In ogni caso, un V8 4.3 da 385 cavalli non è cosa da poco.

Maserati Grancabrio MC Stradale

La Maserati GranCabrio in sè quando è parcheggiata non attira l’attenzione, lo fa solo quando in movimento allieta la folla con il gorgoglio degli scarichi. Il proprietario ha però ovviato al problema, wrappando la versione ad alte prestazioni della GranCabrio, la MC Stradale, con un blu lucidissimo. Effetto wow assicurato. Avete visto il tricolore sulle tre prese d’aria laterali?

Ferrari F430

La Ferrari F430 è rimasta per lungo tempo nell’immaginario collettivo come Ferrari per antonomasia, prima di venir spodestata dalla 458 Italia. L’effetto wow, però, è ancora quello di una volta, e vedere un esemplare rosso corsa sfrecciare sulla pioggia fa ancora un bell’effetto.

Alpina B7 Biturbo

La Alpina B7 Biturbo è tutto ciò che vorreste se foste dei capi nazionali. Potente, imponente, elegante, grande, e soprattutto lussuosa. Alpina sa bene quello che fa, e non modifica le BMW più regali della gamma mettendo cofani in fibra di carbonio, alettoni e duemila cavalli, bensì ottimizza il motore, che tocca quota 507 cavalli e 700 Nm, per far sì che possa bruciare i fotografi in 4.7 secondi raggiungendo 100 chilometri l’ora.

Avvistamento multiplo

In fondo a questa lista in costante aggiornamento lasciamo il nostro spot preferito: una sorta di invasione rossa proveniente dalla Repubblica Ceca che ha invaso all’improvviso un innocuo piazzale bagnato dal temporale. Si tratta di due Ferrari 599 GTB Fiorano, entrambe rosse, due Ferrari California, una nera ed una rossa, una Mondial ed una 458 Italia. Che dire, semplicemente SPETTACOLO!

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!