Top Drives un anno dopo: come sta uno dei nostri giochi d’auto preferiti dopo aver compiuto un anno?

Quando Top Drives uscì, l’anno scorso (si, è già passato un anno), noi di Yuk4woo lo abbiamo accolto entusiasticamente, così come milioni di altri giocatori sparsi in ogni parte del globo. Tutti ne parlavano, tutti volevano saperne di più, come dimostra il numero di visite che ricevevano gli articoli in materia presenti sul nostro sito, che spesso e volentieri andavano ad avvicinarsi pericolosamente in numero a quelle di CSR Racing 2. Un tale clamore non è riuscito a farlo nemmeno Asphalt 9, che per carità, è un videogioco splendido pure lui, ma la linfa vitale per la passione delle quattro ruote non vi scorre tanto quanto in Top Drives.

Nel corso della sua vita, ha avuto alti e bassi. Ci sono stati periodi in cui giocarci era piacevole e soddisfacente, momenti in cui a causa di bilanciamenti non molto bilanciati tutta la dinamica di gioco si stravolgeva, momenti in cui la chat del gioco era intasata da video di gente che apriva pacchetti, con reazione entusiastica degli altri, e momenti in cui si ritrovavano insulti di ogni tipo rivolti allo staff, più o meno fondati. Io stesso ho venduto tutte le auto per poi smettere di giocarci dopo aver visto degli aggiornamenti palesemente errati, e mi sono pure ritrovato una Bugatti Chiron nel garage facendo così (ma non conviene, fidatevi, dato che la Chiron era sola in mezzo ad un mare di schifo a quattro ruote). Ora, dopo più di un anno dalla sua uscita, l’ho riscaricato, su un altro device, dato che non si riesce a ricominciare il gioco da capo se non con procedure lunghette, e devo ammettere che sono rimasto positivamente sorpreso. Cominciamo per ordine

Cosa è cambiato?

Innanzitutto, il garage è diventato ancora più immenso. Accanto ai marchi “storici” si sono man mano affiancati Suzuki, Porsche, Jaguar, Land Rover, Austin, Rover, MG, Mazda, SCG, Lancia, Alfa Romeo, Fiat, Chrysler, Dodge, Plymouth e RAM. Il fatto che ci siano così tante auto è sia di vantaggio, poichè permette che ci siano nuovi veicoli bestiali che possono infastidire i preesistenti, ma è anche di svantaggio per chi è in cerca di una determinata auto, dato che è ancora più difficile trovarle. E poi ci sono io che in due pacchetti ceramici consecutivi trovo la stessa Jaguar ma vabbè…

Gli eventi stanno diventando sempre più frequenti, e sono di nuovo in grado di coinvolgere ogni genere di giocatore, come sempre con un occhio di riguardo verso chi spende, com’è giusto che sia, ma in modo molto meno evidente che rispetto al passato. Al momento in cui scrivo questo articolo sono appena terminati quattro eventi praticamente consecutivi, e stanno iniziando i preparativi per ottenere la Porsche Cayenne prize-only. Le sfide continuano ad esistere, hanno meno bug che in passato, sono più bilanciate e rese in modo carino. Viene anche voglia di parteciparvi.

Sono stati introdotti i premi giornalieri, che sanno un po’ di giochino a caccia di giocatori, ma in realtà sappiamo bene quanto sia difficile staccarsi da Top Drives, e quindi più che altro possiamo interpretarli come “premi per la fedeltà”. Grazie a questi premi, anche chi inizia come nuovo ora può avere qualche speranza di mettersi in pari con gli altri, non senza difficoltà, ovviamente, ma un pacchetto ceramico gratuito, 50 gettoni d’oro, 5.000 crediti eccetera non possono che giovare.

Come è il clima?

L’altro fattore chiave da considerare parlando di Top Drives è il clima all’interno della community. Analizzando quello, infatti, si può capire se il gioco stia andando nella direzione corretta oppure no, e Hutch pare badare tantissimo a queste cose.

I giocatori ora sono tutti in un clima pseudo-entusiastico, non tanto quanto quello degli inizi, ma non siamo troppo lontani. Oramai stanno diventando merce rara tutti quei video di gente che vende tutto il garage, apre un numero spropositato di pacchetti francesi premium, e rimane delusa commentando “no Bugatti”, seguendo un trend del quale mi ritengo in prima persona responsabile. Anche io, difatti, ho commesso lo stesso errore, vendendo tutte le auto che avevo ottenuto sul mio primo profilo per investire i soldi in pacchetti francesi premium, ed il caso ha voluto che ci trovassi all’interno una Chiron. Ho pubblicato il relativo video sulla community, ed è subito finito negli articoli in tendenza, lanciandomi nella top-50 degli influencer, addirittura in undicesima posizione, in cui sono rimasto anche ben oltre il mio abbandono. Le conseguenze sono però state perlopiù negative, con decine di commenti di gente infuriata che aveva fatto lo stesso e non aveva trovato nessuna Bugatti, ma solo delle (aggettivi non riportabili) Renault.

Ora però siamo finalmente usciti da questa fase buia, ci si scambiano nuovamente consigli, che nonostante il bassissimo livello in generale delle conversazioni nella community, spesso si rivelano utili, e altre volte semplicemente permettono di condividere idee con giocatori completamente diversi da noi. Tutti vogliono giocare, tutti vogliono vincere, ma sempre meno commentano “Hutch ladro” o “P2W” o cose simili. Si da il via alla competizione, ed invitiamo anche a voi lettori di parteciparvi. Anche se, se siete arrivati fino a qui, significa che già ci giocate.

PS: Sì, parleremo in seguito dei cambi di livello delle vetture, quindi non preoccupatevi se il vostro garage è diventato tutto sospettosamente giallo, o vi siete ritrovati una viola a caso.


Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!