Come sarebbe la BMW i8 se montasse un V8 al posto del misero tricilindrico?

Se la BMW i8 fosse uscita 10 anni fa, tempi in cui ogni appassionato di auto era iscritto ad almeno 16 forum diversi, e le discussioni online diventavano accese, intriganti, rese ancor più interessanti dal pizzico di novità costante che internet è capace di regalarci, si sarebbe scatenato un putiferio. Da un lato, fissisti con una F40 come immagine del profilo, sospettosi nei confronti di qualunque mezzo di trasporto che non bruciasse carburante, e dall’altro evoluzionisti con l’immagine della loro migliore auto su Gran Turismo come sfondo del desktop, che impazzivano per ogni auto vagamente futuristica. Scontro all’ultimo sangue, che non è mai avvenuto però, perchè le vendite della i8 sono iniziate nel 2015, tempo in cui i forum iniziavano a scomparire, sotto i pesanti colpi di Facebook, e gli unici scarsi conflitti avvenivano nei commenti delle prime prove su strada. Tre anni dopo, vediamo di mettere pace a questa divergenza, infilando un V8 nel vano motore di una BMW i8 (in Forza Motorsport 7) e vedendo come va.

La risposta possiamo darla subito: BENISSIMO! Lo splendido telaio della i8, capolavoro assoluto di ingegneria, si abbina molto meglio con un motore di tali dimensioni e prestazioni. Perde il complesso d’inferiorità percepibile in rettilineo, quando il limitatore arriva troppo velocemente a tarpare le ali al nostro giro, e perde anche l’abitudine di uscire dalle curve in modo tranquillo. Stabile, sì, ma forse un po’ troppo. Il V8 ha un sound migliore, un allungo migliore, un carisma molto più accentuato, e soprattutto finalmente fa scordare il fatto che la i8 abbia meno cilindri di una Renault Clio. O il fatto che abbia meno cavalli di una Volvo V90 T8…

 

Da auto spompata, diventa una bestia realmente in grado di rivaleggiare con rivali diverse dalla banale 911, che resterà sempre e per sempre la supercar da scarse prestazioni più diffusa, non basta creare un’auto che sembra uscita dalla macchina del tempo per fermarne il successo clamoroso. Può pensare di andare ad impensierire la nuova Vantage, la AMG GT, e fare una sfida serrata contro la ben più costosa McLaren 540C, mentre con 362 cavalli, anzi 231, togliendo il motore elettrico, dove vuoi andare?

L’estetica, uno dei particolari più ambigui della i8, che può solo o piacere o essere odiata, finalmente sarebbe giustificata da una potenza degna di tutte quelle strane nervature, di quegli incastri particolari, che lasciano il sospetto abbiano piuttosto il compito di far risparmiare benzina. Il prezzo si alzerebbe montando un V8, mettiamo di 15 mila euro. Da 147.000 a 162.000 euro è un salto abbastanza importante, ma che non la schioda dalla sua fascia di prezzo, e le permette di diventare una vera ammazza-supercar del futuro, una sorta di GT-R con il pallino dell’ecologia. Ora non ci resta che aspettare…

E voi cosa ne pensate? La i8 sarebbe meglio con o senza V8?

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!