Le 10 migliori auto cabriolet economiche: quanto serve per avere il vento tra i capelli?

Possedere un’automobile cabriolet può davvero stravolgere in meglio la propria vita, rendendo speciale ogni viaggio semplicemente alzando la capote. Contrariamente a quanto si possa pensare, però, non è affatto un privilegio per pochi, anzi, tutti possono permettersi una cabriolet. Vediamo nel seguente articolo quali sono le 10 migliori automobili cabriolet più economiche, perchè sceglierle e come mantenerle.

 

Abarth 500c

La Abarth è diventata improvvisamente un fenomeno di massa, riscuotendo successo tra una clientela giovanile quasi come risposta alla tendenza di compatte sempre più depotenziate e ridicolizzate. Il rombo di una Abarth, specie ai bassi regimi, è un gorgoglio di puro piacere, fa girare le teste di chi cerca di capire dove sia nascosta la Maserati che sta partendo, senza pensare che una vetturetta così piccola possa fare un rumore così rude. Il motore è un 1.4 da 135 cavalli di potenza massima, capace di lanciarvi a 100 chilometri orari in meno di 8 secondi. Si può anche optare per una 500c con kit esseesse, che porta la potenza massima sprigionata a 160.

Si trovano 500c usate a partire da 10 mila euro, ma con 12 mila si porta a casa un vero e proprio gioiellino, che non ha nulla da invidiare con un modello nuovo, e che vi farà divertire come matti ogni minuto che vi passerete sopra. Si può scegliere tra cambio automatico con paddle sul volante, o manuale, entrambi venduti a prezzi simili. Per avere 160 cavalli, bisognerà aggiugere altri 2000 euro, poco se si considera l’aumento di potenza e anche il fatto che tale versione in futuro manterrà maggiormente il proprio valore. I problemi riscontrati su 500c non utilizzate su pista sono davvero pochi, e si limitano soprattutto a malfunzionamenti della pompa del pedale della frizione, problemi noti a tutti i fan dello Scorpione con il quale bisogna fare i conti. La sostituzione non è molto economica. Il totale dei costi è:

  • 12.000 euro: prezzo della vettura
  • 502 euro: passaggio di proprietà, se acquistata da un privato
  • 269 euro: bollo
  • Per un totale di 12669 si porta a casa una Abarth 500c.

 

Audi TT (2007)

L’Audi TT è un’automobile dal design piacevolmente chic, un prodotto ideato per non sfigurare per le vie del centro, costoso di listino e per questo da nuovo non è che un sogno per pochi. Può essere acquistata con motorizzazioni differenti: un diesel da 170 cavalli, un 1.6 benzina da 160, un 2.0 da 200, un V6 3.2 da 250 o se si è alla ricerca di maggior sportività, un 2.0 da 272 o addirittura la versione più estrema, la RS, con un 2.5 da ben 340 cavalli. Il budget e ciò che si richiede dall’auto sono i fattori determinanti di questa scelta, ma l’opzione migliore è certamente data dal 2.0 da 200 cavalli, molto ben bilanciato e allo stesso tempo economico.

Una TT usata con il 2.0 TFSI si può trovare a circa 12.000 euro già in condizioni molto buone, e con dotazioni di tutto rispetto. Scegliere una TT con un cambio manuale è doppiamente vantaggioso, non solo perchè ce la si potrà godere di più, ma soprattutto perchè il cambio automatico DSG intorno ai 100.000 chilometri inizia generalmente a dare problemi, se non è stato sottoposto ad un accurata manutenzione dal precedente proprietario, ripararlo costa attorno ai 2.000 euro. Una cosa da fare prima dell’acquisto è controllare che l’auto non sia stata assiduamente usata in pista, perchè in tal caso, componenti usurabili come la frizione potrebbero essere danneggiati. Altri problemi possono essere dati da infiltrazioni di umidità, che possono fare seri danni all’elettronica, e che bisogna verificare, o se non si è esperti far verificare, che non ce ne siano e prevenirne l’arrivo. Sembra una soluzione drastica, ma il meccanismo della capote, o l’amplificatore dell’impianto audio, potrebbero rompersi proprio per questo motivo, e non sono molto economici… Totale dei costi da mettere in conto (riferiti al 2.0 TFSI):

  • 12.000 euro: prezzo dell’auto
  • 704 euro: passaggio di proprietà (in caso di acquisto da privato)
  • 471 euro: bollo
  • Per un totale di 13.175 euro per poter entrare in possesso di un’Audi TT 2.0.

 

BMW Z4 (2005)

La BMW Z4 nasce per contrastare l’Audi TT nel campo delle piccole spider premium, che fino a qualche anno fa andava forte. Si tratta di una vettura piacevole, ben fatta e all’avanguardia, capace di dare grandi soddisfazioni dietro al volante. Il design semplice uscito dalla matita di Chris Bangle, abbinato a leggerezza e piacevolezza di guida, la rende un vero e proprio gioiellino capace di farvi sognare. Era venduta con un 2.0 da 148 cavalli, un 2.2 da 174, un 2.5 da 184, un 3.0 da 261 e poi esisteva pure la versione più estrema, la M, dotata di ben 338 cavalli. Se non cercate grandi prestazioni, il 2.2 risulta essere la scelta migliore, economico da mantenere ma allo stesso tempo brioso.

Di Z4 usate se ne trovano per ogni fascia di prezzo, dalle più chilometrate da 6000 euro, che necessitano di interventi in stile “Affari a 4 ruote”, o altrimenti vetture brillanti a partire da 9000 euro. Per la M, avrete bisogno di ben 30 mila euro, perchè è un’auto molto rara e questo ne mantiene alto il valore. Scegliere una Z4 comporta alcuni rischi, come tutte le automobili usate. I motori sono solidissimi, e il chilometraggio può arrivare anche a 200.000 chilometri senza avere grossi problemi, giusto bevendo molto olio. Problemi che invece colpiscono il piantone dello sterzo ed il meccanismo elettrico di apertura della capote, questi ultimi causati soprattutto da infiltrazioni di acqua, e se la Z4 che state acquistando è stata maltrattata potrebbe averne. Il totale dei costi ammonta a:

  • 9500 euro: prezzo dell’auto
  • 612 euro: passaggio di proprietà, in caso di acquisto da privato
  • 354 euro: bollo auto
  • Per un totale di 10.466 euro.

 

Chevrolet Camaro RS Convertibile

Se cercate una vettura cabriolet più fresca e performante, la scelta migliore è la Camaro Convertibile del 2015, una vettura performante, che abbina le prestazioni esagerate da muscle car ad un corpo vettura agile e sorprendentemente leggero, una vettura che non passa certo inosservata e attira a se tutti gli sguardi quando passa. Aprite il gas e sveglierete un intero isolato, e già solo per questo è un’auto che merita. Essendo cabrio, poi, godrete appieno pure voi del baccano che state producendo, che stamperà sul vostro volto un sorriso soddisfatto. Potete acquistare una Camaro con un 2.0 da 275 cavalli, ma che tristezza, meglio il 3.6 da 328.

Un’auto del genere penserete sia solo un’utopia, realizzabile per pochi fortunati. Invece, ve ne portate a casa una per soli 33 mila euro usata, il prezzo a cui pagate una Citroen C4 Picasso, e okay, non è altrettanto sfruttabile, né economica da mantenere, ma siccome non siamo una specie razionale, possiamo benissimo spendere questa cifra per comprarne una. Al prezzo aggiungete una coppia di pneumatici posteriori in più, dato che non dureranno granché, e magari una buona dose di benzina, che verrà bruciata piuttosto in fretta. Se non la usate in pista, non vi servirà molto altro per ora, giusto una buona dose di manutenzione, che assolutamente ci vuole. Il totale delle spese necessarie per portarne in garage una è di:

  • 33.000 euro: prezzo medio di un esemplare del 2015 usato
  • 1.100 euro: passaggio di proprietà
  • 803 euro: bollo
  • 1.100 euro: superbollo
  • Per un totale di 36.000 euro.

 

 

Fiat Barchetta

Chi ha detto che una cabriolet non possa entrare in garage anche allo stesso prezzo di un televisore? Nessuno, e difatti ecco la nostra proposta per budget ristrettissimi: la Fiat Barchetta. Si tratta di una vetturetta semplice e tranquilla, originale e sfiziosa, che vi farà divertire da matti nel weekend. Sotto il cofano rombano 130 silenziosi cavalli, più che sufficienti su una vettura da poco più di una tonnellata. Prendetela gialla, mi raccomando.

Una Barchetta usata si trova sui 3500 euro già in buone condizioni, e per renderla impeccabile serviranno solo un po’ di amorevoli cure ed una sana manutenzione, che potrebbe diventare un hobby serale carino. Una cosa da tenere d’occhio è il variatore di fase, che prima o poi può dar problemi e sostituirlo vi costerà 500 euro se fatto in officina, ed anche il meccanismo della capote va tenuto con un occhio di riguardo. Secondo “Il Sole 24 Ore” si tratta di un investimento a lungo termine molto vantaggioso, perchè il prezzo di una 124 Sport Spider è elevato, attorno ai 30 mila euro, e ne sono state prodotte quasi 200.000, mentre il prezzo di una Barchetta, prodotta in appena 57 mila esemplari, è di 3500 euro per ora. Potrebbe quindi trattarsi di una classica del futuro. Vediamo quanto costerà in totale:

  • 3500 euro: prezzo dell’auto
  • 489 euro: passaggio di proprietà
  • 268 euro: bollo
  • Per un totale di 4257 euro.

 

Ford StreetKa

 

Un frigorifero nuovo o una cabriolet da aggiungere al proprio garage? Questa è la domanda che ci poniamo per parlare della Ford Streetka, citycar cabriolet che non ha riscosso un grande successo, ma ora risulta un’alternativa economicissima e parecchio originale che potrebbe anche diventare un vero e proprio passatempo. Sotto il cofano troviamo un pacato 1.6, che in tempi di downsizing sembra enorme, mentre per l’epoca era minuscolo, che sprigiona furiosamente (più o meno) 95 cavalli vapore. Okay, è pur sempre una Ka e non aspettatevi chissà quali doti da pistaiola, ma saprà stupirvi giorno dopo giorno anche per come si adatta alla vita di tutti i giorni.

Una StreetKa in buone condizioni si può acquistare a partire da 2500 euro, e gli esemplari messi meglio arrivano a 5mila, ma non serve spendere così tanto. Il prezzo da nuova era di ben 19mila euro quindi se ne trovano ben poche, ma non è una missione impossibile averne una. Problemi particolari quest’auto non ne ha, tranne qualche disguido con la durata della batteria, ma che in ogni caso si risolve molto semplicemente, con la sostituzione della batteria acquistabile in un qualunque supermercato. Per portare una StreetKa nel vostro garage avrete bisogno di:

  • 3000 euro: prezzo dell’auto
  • 380 euro: passaggio di proprietà
  • 207 euro: bollo
  • Per un totale di 3587 euro.

 

Maserati Spyder

Le Maserati sono le automobili più casiniste di tutti. Dai tubi di scarico non esce rumore, ma un suono che ai bassi regimi è gutturale ed agli alti diventa un feroce ringhio, fino a placarsi raggiunta la velocità di crociera per essere anche un’ottima auto da viaggio. Prendendo una Maserati senza il tettuccio, quindi, ci si assicura un concerto che allieterà l’intero viaggio. Il design è splendido, forse un po’ invecchiato ma che non stufa e non dimostra certamente il prezzo al quale la pagherete. Con il cambio manuale la si gode di più, ovviamente, e sarebbe anche più economica da acquistare, ma la stragrande maggioranza degli acquirenti originali ha optato per la versione Cambiocorsa, con il sequenziale, che resta comunque molto ben fatto e piacevolissimo.

Il prezzo al quale se ne trovano molte si aggira sui 33 mila euro, prezzo molto basso contando che di listino il prezzo superava i 100 mila euro. L’affare è dietro l’angolo, basta solo dedicarci molta manutenzione e tempo, e i consumi non saranno certo da Toyota Prius, ma donerà emozioni come poche altre auto, facendovi innamorare di quanto sia perfetta nella sua totale imperfezione. Potrete avere alcuni problemi con il passare del tempo dovuti soprattutto alla guida in pista, ma una buona dose di cure amorevoli farà sì che mantenerla non sia poi così costoso. Vediamo ora quanto costerà entrare in possesso di questo bolide:

  • 33.000 euro: costo dell’auto
  • 1.294 euro: passaggio di proprietà
  • 2.040 euro: superbollo
  • 1.109 euro: bollo
  • Per un totale di 37.443 euro.

 

Mercedes-Benz SLK (R171)

Ritrovare una Mercedes in una lista riguardante automobili economiche sembrerà il colmo, dato che sono note per non essere esattamente alla portata di tutte le tasche, ma il fantastico mondo dell’usato fa miracoli. La SLK era una vetturetta originale e divertente, diventata ben presto sinonimo di automobile cabriolet, che ha riscosso subito successo ovunque come automobile per godersi la vita anche in viaggio. Come ogni Mercedes che si rispetti, sono state prodotte con molte differenti motorizzazioni: un 1.8 da 163 cavalli, un 3.0 da 231, un 3.5 da 350 e la spaventosa SLK 55 AMG con un 5.5 da 360 cavalli, e la scelta tra queste versioni è principalmente dettata dal budget. Ma la versione “base” da 163 cavalli, la SLK 200 Kompressor, ha tutte le carte in regola per rendere più speciali i vostri weekend.

Si trovano SLK a partire da cifre veramente basse, ma si tratta soprattutto di auto che hanno già percorso parecchia strada, con tutte le conseguenze in termini di usura che ne derivano. Un buon prezzo per portarne a casa una in condizioni molto buone è 11.500 euro, lo stesso prezzo che paghiamo per avere una Peugeot 108, anzi anche qualcosa di meno. Mantenere una SLK non è cosa particolarmente costosa, a meno che la vettura che acquistate non sia già “alla frutta”. Le spese più elevate consistono nel fare i tagliandi, che se ci si affida ad una rete ufficiale Mercedes-Benz sono tutto fuorchè economici, partendo da 400 euro fino a rasentare i 1000 in caso di necessità di interventi. Per il resto, non sono segnalati gravi difetti comuni che non siano dovuti alle infiltrazioni d’acqua, tipici delle vetture roadster. Il totale delle spese per quest’auto ammonta a:

  • 11.500 euro: prezzo della vettura
  • 590 euro: passaggio di proprietà (in caso di acquisto da privato)
  • 369 euro: bollo
  • Per un totale di 12.459 euro. L’auto nuova ne costava 40.000 appena 9 anni fa.

 

Porsche Boxster

Una Porsche è sempre una Porsche. Veloce, appariscente, solida e piacevole, non è certo un’automobile da quattro soldi, ma una razionale interpretazione del concetto di supercar. Come abbiamo già detto prima, non siamo una specie razionale (ed è per quello che ci piacciono le auto senza un tetto sopra), ma ogni tanto un po’ di sana freddezza non fa che bene. E la Boxster del 1997 è esperta in questo campo. Disponibile con un solo motore, un robusto 2.5 da 204 cavalli, che ben muove la vettura da soli 1250 kg, che come pochi sapranno non è stata montata  a Stoccarda, ma in Finlandia dalla Valmet Automotive, la stessa Casa che montava le Fisker Karma (e difatti nell’episodio della prima serie di The Grand Tour James arriva in Finlandia proprio con una Boxster del ’97).

Si trovano Boxster del 1997 a qualunque fascia di prezzo, partendo da cifre ridicole per esemplari alla frutta, che necessitano di una bella visita dal meccanico, o a Lourdes, e esemplari in condizioni soddisfacenti, che non richiedano troppi costosi lavori, si trovano a partire da 9500 euro, prezzo onestissimo. Prima di acquistarla, ogni Porschista consiglia di tenere d’occhio alcuni particolari, magari trovando la possibilità di far mettere l’auto su un ponte o qualcosa di simile. Se ci sono perdite d’olio, consigliano di tenere gli occhi aperti, perchè potrebbe trattarsi del paraolio denominato “RMS” la cui sostituzione costa sui 600 euro, soprattutto manodopera causa la posizione scomoda. I motori hanno un brutto vizio di iniziare ad emanare un denso fumo nero poco dopo i 100 mila km, cosa che preclude una costosa riparazione o addirittura la sostituzione del motore. La vaschetta del liquido di raffreddamento potrebbe essere da sostituire, ma nulla di preoccupante in termini di costo. Anche i cuscinetti delle ruote sono delicati. Il totale delle spese per entrare in possesso di questa splendida Porsche è di:

  • 9.500 euro: prezzo auto
  • 717 euro: passaggio di proprietà
  • 539 euro: bollo
  • Per un totale di 10.756 euro.

 

Saab 9-3 cabrio

 

Le Saab erano note per essere belle, sicure e comode. Ma tutta questa qualità, questa attenzione ai dettagli e la ricerca di creare qualcosa di unico e lussuoso a prezzo non troppo elevato si è ritorta contro, causando il fallimento di una delle Case che ha fatto la storia dell’automobilismo, soprattutto nel campo dell’innovazione. La 9-3 è la Saab per antonomasia, il prodotto meglio riuscito e l’ultima Saab di successo, e la versione cabrio ne è il fiore all’occhiello, grande prodotto di qualità.

8900 euro per una vettura del genere sono pochi, eppure se ne trovano in buonissime condizioni già a questa cifra. Si tratta di una vettura molto solida, che di problemi ne da ben pochi, affidabile e duratura nel tempo, economica da mantenere e che manterrà stabile il valore. Un acquisto irrazionalmente razionale, perchè si tratta della migliore auto della quale non avete minimamente bisogno. Ed è quindi perfetta. Il totale per entrare in possesso di una 9-3 ammonta a:

  • 8.900 euro: prezzo dell’auto
  • 548 euro: passaggio di proprietà
  • 313 euro: bollo
  • Totale costi: 9761 euro.

 

La nostra scelta

Tutte e 10 le vetture sono molto valide, la scelta dipende dalle esigenze. Se si cerca qualcosa di appariscente, la Maserati Spyder e la Camaro sono perfette, resta a voi scegliere tra muscoli americani o eleganza italiana. Se il budget è limitato, potete scegliere una piccola Barchetta o una StreetKa, in base sempre ai vostri gusti prettamente personali. Se da una cabriolet cercate l’affidabilità ed il confort, scegliete la Saab, se invece volete il divertimento, optate per la Boxster. Le tre tedesche (TT, Z4, SLK) se la giocano ad armi pari, si va in base al marchio preferito (e per questo noi di Yuk4woo prenderemmo la Z4). Se invece volete spendere poco e ritrovarvi una piccola bomba, la Abarth 500c è la scelta per voi. Nonchè la scelta che consigliamo maggiormente.

 

 

 

 

 

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!