Aston Martin presenta la nuova Rapide AMR, la più estrema shooting-brake al mondo

Secondo Aston Martin, la Rapide sarebbe la miglior vettura per portare un team di piloti presso un circuito dall’altra parte del continente, e poi affrontare pure lei lo stesso percorso, essendo un insieme di prestazioni e confort, entrambi di livello altissimo. Ma si sa, ad Aston Martin piace esagerare, e difatti hanno deciso di innalzare ancora un po’ l’asticella, presentando la nuova Rapide AMR.

La riconosciamo dalle altre “normali” Rapide per una serie di cure speciali che sono state riposte dal reparto AMR di casa Aston Martin (sì, ora ogni Casa ha la sua divisione sportiva). Innanzitutto, per la prima volta su di una Aston sono montati dei cerchioni da ben 21 pollici, forgiati in modo da essere appariscenti, efficienti e allo stesso tempo da poter anche raffreddare i freni, che sono dei carboceramici creati da AMR, e quindi più leggeri ed ancora più efficienti del normale, perchè per frenare una berlina a quattro porte di potenza frenante ne occorre, eccome se ne occorre. Le sospensioni, affinate dopo decine di test sul circuito del Nurburgring, rendono l’assetto più basso di 10 millimetri rispetto alle normali Rapide, e sono state studiate per essere in grado di rendere agile anche un tale bestione. Sono state aggiunte appendici aerodinamiche in fibra di carbonio, per enfatizzarne il carattere pistaiolo e renderla adatta anche ad una giornata di track day, dove non ci si aspetterebbe di trovare una vettura simile. Sotto il cofano romba il V12 della Vantage GT12, capace di ben 603 cavalli vapore, e che si trova bene in questa sua nuova veste.

I fortunati proprietari potranno tingere le loro Rapide AMR scegliendo, prima del colore, lo stile con il quale vorranno decorare la loro automobile. Si parte con lo Standard, che include 4 tinte disponibili: Mariana Blue, Scintilla Silver, Lightning Silver e Onyx Blac, ossia due tonalità di grigio, il blu e il nero. Lo stile Standard, inoltre, aggiunge toni di sportività, tingendo di verde lime, colore ufficiale del reparto AMR, lo splitter anteriore, le minigonne ed il diffusore posteriore. Lo stile Silouhette è disponibile negli stessi colori dello Standard, ma al posto dei toni verde lime, pone delle eleganti strisce che percorrono l’auto intera, disponibili in China Grey o Clubsport White. Lo stile Signature, invece, è il più sportiveggiante, perchè abbina il colore della carrozzeria, Stirling Green, particolare tipo di verde scuro, con una striscia verde lime che percorre tutta la vettura, e inoltre accende di lime lo splitter, il diffusore e le minigonne.

La scelta dello stile esterno andrà inoltre a modificare quello che sarà lo stile dell’abitacolo, cambiando tra toni lime o argento. I sedili sono in Alcantara, la consolle centrale in fibra di carbonio e si potrà anche scegliere l’orribile volante della One-77 come optional. Insomma, per chi cerca nella Rapide AMR una vettura di lusso ad alte prestazioni, la Silhouette è decisamente la migliore delle tinte, mentre le altre due sono pensate principalmente per i fortunati possessori che la useranno in pista, dove quattro posti possono sembrare inutili, ma in realtà hanno molteplici applicazioni.

Dati tecnici (dichiarati dal costruttore)

Potenza massima 610
Coppia massima 440 Kw
Velocità massima 330 km/h
0-100 4.4 sec.
Cilindrata 5935 cc
Dimensioni (lung, larg, alt, passo) 5.01 m; 1,92 m; 1,35 m; 2,98 m
Peso 1990 kg
Esemplari prodotti 210
Prezzo 229.250 €
Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!