La divisione Polestar di Volvo si stravolge. Ora è indipendente e pure “green”.

Il neonato marchio Polestar, nato da una costola di Volvo e noto a tutti per aver creato delle folli S60 e V60, è in procinto di tornare ad occuparsi della “serie 60” di Volvo, con una serie speciale denominata “Polestar Engineered”. Cosa ha in mente il costruttore svedese stavolta?

Volvo ci rende partecipi di questa decisione una settimana prima del lancio della nuova S60, che si propone come decisamente più lussuosa delle precedenti, lanciando così una sfida alla rivale più diretta, la Mercedes Classe E, nel segmento che possiamo definire “berlinone per nonnetti”. Anche se probabilmente le Polestar non saranno affatto per nonnetti, anche perchè è noto che a beneficiare di tali “cure” saranno solamente le versioni Twin Engine T8, ossia il top di gamma quanto ad allestimento e motore. Secondo Håkan Samuelsson, CEO di Volvo, “il futuro dell’industria automobilistico sarà basato sulla trazione elettrica.”, e questo giustificherebbe la corsa all’elettrico che sta avvenendo in Volvo ultimamente, oltre che la ricerca del lusso.

Le S60 Polestar Engineered si distingueranno dalle varie S60, comprese le versioni speciali sportiveggianti R-Design, innanzitutto dalle ruote. Polestar infatti monta al posto degli eleganti cerchioni di serie, dei cerchioni sportivi ultraleggeri a raggi posizionati con struttura “a giorno” che lasciano intravedere delle pinze monoblocco Brembo color oro, che assieme al nero forma i nuovi colori che caratterizzeranno il marchio Polestar. Addio blu. Per fare capire anche a chi non nota certi dettagli, Volvo applica un po’ ovunque dei loghi Polestar, e colora di oro le cinture di sicurezza.

Per richiamare l’incredibile tenuta di strada delle precedenti Polestar, anche su questa nuova S60 sono montati ammortizzatori Ohlins irrigidibili nel caso vogliate sfoggiare le vostre capacità di guida in qualche bel circuito, dal quale uscire elegantemente facendo tornare morbide le molle, pronti per una nuova sessione di sfalanature in terza corsia per tornare a casa. Le cure di Polestar, inoltre, portano a 415 la potenza massima sprigionabile dal doppio motore elettrificato, dai 400 della normale T8, e la coppia massima raggiunge la spaventosa cifra di 670 Nm. La nuova S60 non mancherà quindi di sportività e ripresa, e staremo a vedere se stavolta sarà la vera volta in cui alle Tedesche tremeranno le mani, o se i clienti di questa nicchia preferiranno restare sul sicuro, puntando su una normale E63 AMG e la sua maggiore notorietà.

Yuk4woo appeal

Volvo V60 Polestar Engineered- 8

 

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!