Top Drives come battere i boss. Come battere i boss di Top Drives ed ottenere le loro fantastiche auto

Per battere il primo boss inglese dovrete creare una squadra di auto in grado di battere almeno 3 delle 5 auto della foto, per ottenere la Caterham 21, versione stradale dell’iconica Seven.

Per la prima gara, una qualunque muscle car dotata di cavalli sarà più che sufficiente.

Per la seconda, la sfida più dura tra tutte, un’auto dalla tenuta di strada abbastanza elevata, e magari veloce. Posizionatevi la migliore auto che avete.

La terza con le auto che normalmente si possiedono all’inizio del gioco è quasi impossibile batterla, ma con una Honda Capa 4WD o City Turbo perderete senza particolari svantaggi. A meno che non abbiate già una Mini Cooper moderna…

La quarta sfida è decisamente facile. Sfruttatela per guadagnare un po di punti.

La quinta sfida è altrettanto facile, basta possedere una qualunque citycar leggermente più vivace di una Opel Karl. Non è affatto difficile…

Battendo il secondo boss, otterrete la leggendaria Renault 5 Turbo, ruggente hot hatch anni ’80 che ha fatto la storia.

Per vincere la prima manche, in cui troviamo proprio la Renault, dovremo batterla sullo 0-100. Usiamo la Camaro Z728.

Per vincere la seconda sfida basta avere una berlina, come una Ford Focus al bioetanolo, o qualunque altra vettura, grigitudini a 4 ruote comprese, dato che accanto ad una Vel Satis pure una Mondeo pare un’auto da sogno.

Per vincere la terza, basterà la citycar che avrete già usato contro il boss precedente, essendo la Twingo ancora più spenta della Karl.

Per vincere la quarta, occorrerà un’auto veloce, molto veloce, che superi la soglia dei 150. Personalmente, me la sono cavata egregiamente con una BMW M5 dell’81 vinta ad un evento multigiocatore, ma esistono molte altre auto anche più comuni. Come un’altra Citroen XM V6.

Per vincere la quinta sfida, basterà qualunque auto vi avanzi nel garage che sia più veloce di questa R8 Gordini. La Caterham 21 è l’ideale.

Sconfiggendo il terzo boss otterremo la Chevrolet Camaro star di Transformers, nella stessa livrea per di più. Ottima arma per il quarto di miglio, non certo per lo slalom.

Per batterla, basterà la vostra 300 SL potenziata. Non avete una 300 SL? Potenziate una muscle car.

Per vincere le altre sfide, usate la Camaro Z728 che avete da inizio gioco, un’altra Impala, una qualunque auto da rettilineo e nella sfida finale la Corvette 496.

Vincendo la sfida finale in Giappone ad Atsugi, otterrete la Subaru BRZ, la piccola sportiva di casa Subaru in genere utilizzata come auto di partenza nella maggior parte degli altri giochi. Davvero ottima nelle strade a tornanti.

Per batterla, avrete bisogno della vostra belva di classe C, che a questo punto dovreste già possedere, a patto che abbia un’elevata tenuta di strada.

Per vincere le altre sfide avrete bisogno di un’auto dall’elevata velocità massima, e 3 piccole scattanti e agili. Questa sarà probabilmente la sfida contro il boss più difficile di tutto il gioco, perchè le auto possedute a quel livello di solito non sono agili. Un consiglio è quello di tenere nel garage almeno 4 diverse auto piccole e scattanti, tra le quali le migliori sono la Honda Capa 4WD, la Honda City Turbo, una qualunque Mini moderna, la Ford Focus ST e la Rover 216.

Vincendo la sfida finale in Germania nella regione della Baviera, otterrete la Mercedes CLS 400, berlina lussuosa e sportiva di classe A. Un autentico regalo, considerando che al massimo a quel livello possiederete 3/4 auto di classe C al massimo.

La CLS, fortunatamente, non gareggerà contro di noi, ma sarà sostituita dalla Mercedes C43 AMG e dall’Audi S6, da sfidare con belve da accelerazione americane o anche berlinone tedesche. Una vecchia M5 è perfetta.

Per battere le altre, non servirà alcuno sforzo, bastano una Rover 216, una MG Montego e una Mondeo.

Vincendo la sfida Finlandia 10 porteremo a casa l’agile Focus ST. Per batterla, basterà una qualunque vostra auto che superi i 120 chilometri orari, meglio se 4×4. La Subaru SVX è perfetta.

Per la seconda gara, basterà una Escort da rally di classe D. Per la terza, usate una Mondeo. Per la quarta, usate il vostro fuoristrada più dotato, e nella quinta metteteci la vostra auto da bagnato più veloce.

Battendo il boss colombiano otterremo la Mercedes E 500, versatile berlina per ogni circuito e strada cittadina. Ottima anche sul mezzo miglio.

Per batterla, servirà la vostra auto più veloce, qualunque essa sia.

Sarà molto più difficile battere le due auto di classe B, la M5 e la G550. La prima sarà veramente tosta da battere, avrete bisogno di un’auto potente, che già dovreste avere. La G550 in scalata sarà battibile con un Trailblazer SS, che però probabilmente ancora non avrete. Sfruttate la presenza della Prelude per ottenere un po di punti che facciano da paracadute, mettendole contro una Mondeo o una Montego.

Battendo il boss degli Stati Uniti, otterrete la velocissima Trailblazer SS, imbattibile sul rettilineo sterrato. Peccato per la scarsa maneggevolezza.

Per batterla in casa, avrete bisogno di una Renault 21 Turbo Quadra potenziata, una Subaru Alcyclone o una Audi Quattro. Sarà una sfida al decimo di secondo.

Per battere le altre, dovrete attingere alla vostra collezione di fuoristrada. Su terra sono consigliabili le auto dotate di gomme All-Terrain, o anche Off-road, mentre gli standard arrancano un po’. Unica segnalazione: la gara contro l’Hummer sul circuito da motocross, vi servirà un fuoristrada alto da terra, a causa delle alte dune.

Battendo il boss del Regno Unito, otterremo la Lotus Elise Sport 135, semplicemente essenziale. Senza, non si riesce a proseguire.

La sfiderete sull’unico terreno che la mette in difficoltà, l’anello di prova. Vi basterà solo un’auto abbastanza veloce, come la 300 SL.

Le altre sfide sono facili, assicuratevi di portare due auto a trazione integrale sulle supefici miste, meglio con gomme ALL.

Battendo il boss italiano otterrete una BMW M3 cabriolet del 2001, di classe B, decisamente una buona auto su qualunque tracciato.

Per batterla, vi basterà la vostra belva da 0-100, non sprecate qui la Lotus Elise, perchè vi servirà dopo.

Contro la CLK, la Mini e la BRZ mettete comunque dei buoni mezzi, perchè serviranno ad ottenere un buon punteggio, in vista della sfida con la Zonda.

La sfida contro la Zonda va affrontata con la Lotus Elise che avete vinto in Regno Unito. Se potenziata 9/9, senza fusioni, perderà di 64 punti, recuperabili molto facilmente.

Battendo il boss della Germania otterrete la sua BMW Z4, anch’essa una buona auto, adatta ai circuiti veloci.

Non la sfiderete direttamente, ma dovrete affrontare la sua più diretta rivale, la Audi TT, che con una RQ di 22 sarà una bella spina nel fianco. Da affrontare possibilmente con la Mercedes CLS 400 vinta dallo scorso boss della Germania, sempre RQ permettendo, evitando di schierare in pista un Ford Transit perchè la racing quote sfora il limite.

Le altre sfide sono tutte belle toste, ma con la Elise al secondo, la Ford Focus ST al terzo, la Mini John Cooper Works al quarto e la Mercedes E 500 al quinto trionferete.

Battendo il boss degli Emirati Arabi Uniti otterrete la sua BMW X5 PHEV, versione ibrida della comune X5, perfetta per tutte le scalate su qualunque tipo di terreno, ma poco maneggevole a causa della mole.

Per batterla, schieratele contro la vostra Trailblazer SS.

Le altre sfide non sono particolarmente difficili, ad eccezione di quella contro la Corvette. Dovrete schierarle contro il vostro bolide, che probabilmente avrete ottenuto con un pacchetto di carte di ceramica.

Anche la Maybach potrebbe dare un po di fastidio, ma una M3 abbastanza potenziata la toglierà facilmente dai piedi facendo guadagnare punti preziosi.

Battendo il boss giapponese otterrete la sua Subaru WRX STI, decisamente l’arma definitiva sui circuiti da rally e le strade cittadine.

Nella sfida, la troverete sostituita da un modello più vecchio, che non va però sottovalutato. Nel parcheggio, infatti, è difficile da battere, servirà la Elise.

La più difficile da battere resta la NSX, nonostante sulle strade cittadine non si trovi decisamente a proprio agio. Per batterla avrete bisogno di una Rover 216 o di un’altra vettura di altezza media.

Le altre tre sono battibili con un terzetto del tipo: Qashqai-Trailblazer SS-QX50. Assicuratevi che tutti e tre i vostri fuoristrada siano dotati di pneumatici ALL o OFF, è molto importante.

Battendo il boss finale degli Stati Uniti otterrete la Chevrolet Camaro Z/28, performante auto sportiva molto veloce e agile. Perfetta su qualunque tipo di circuito, entrerà a far parte del vostro quinquetto da gara.

Per batterla, dovrete schierarle contro la vostra hypercar, se ne avete una, o comunque la vostra auto migliore. Almeno un paio di auto di classe A dovreste già possederle a questo punto.

L’altra sfida molto impegnativa è quella contro il Raptor, che gioca sul proprio terreno preferito con pneumatici OFF e una discreta maneggevolezza. Poche auto possono batterla in questa sfida, mentre la X5 perderà di soli 50 punti. Consigliabile, quindi, schierarle contro il proprio miglior fuoristrada.

La sfida contro il GMC Yukon è vincibile facilmente con la Trailblazer SS o con la BMW M3.

La sfida contro la Camaro sull’anello di prova è la più facile di tutte, e vi permetterà di guadagnare preziosissimi punti. La ElCamino per batterla deve essere potenziata a tre fusioni per il motore e almeno due per il telaio, ma è un’opzione molto saggia.

Contro la CTS schierate una qualunque altra berlina a trazione integrale, ne esistono di più veloci, oppure la Swift da rally.

Ed eccoci all’ultimo boss, a Monaco, che ci permetterà di aggiungere alla nostra collezione la splendida McLaren Mp4-12C, a patto che riusciate a batterlo. La maggior difficoltà della sfida sta nell’avere una RQ abbastanza elevata da potersi permettere almeno 1 auto di classe S, 2 di classe A e altre due di B o C.

Per battere la Mp4-12c dovrete trovare un’hypercar capace della stessa velocità massima, e non sono molte, mentre per ottenere un po’ di punti preziosi metteteci contro la Corvette 496.

Per battere la Camaro avrete bisogno di un’altra Camaro, che già possedete, ma potenziata.

Contro la X-Bow si può tranquillamente mettere una Lotus Elise potenziata al massimo nel peso e nel telaio.

La Datsun 240Z da rally batte la G63 anche senza potenziamenti.

La Camaro SS batte la Sagaris se potenziata appena appena nel telaio.

E voi? Avete battuto i boss in altro modo? Fatemi sapere tramite i commenti!

Contattaci all'indirizzo yuk4woo@gmail.com per saperne di più!

Autore dell'articolo: Yuk4woo

Salve a tutti sono Yuk4woo e questo è il mio blog a quattro ruote.

Fai sapere la tua opinione!